Buoni i pomodori stressati

pomodorobio

Uno studio di ricercatori brasiliani e francesi, recentemente apparso su PLoS ONE, ha inteso analizzare il contenuto nutrizionale di bacche di pomodoro provenienti da agricoltura biologica in relazione all’accumulo di composti quali fenoli e vitamina C.
Il lavoro ha dimostrato che i frutti di pomodoro da agricoltura biologica, pur di dimensione e massa inferiore rispetto alle controparti convenzionali, presentano un sostanziale miglioramento qualitativo. L’acidità titolabile, il contenuto di solidi solubili e le concentrazioni di vitamina C nelle bacche di pomodoro sono stati rispettivamente superiori del 29%, 57% e 55% nei campioni biologici rispetto al convenzionale alla fase di maturità, quando il contenuto fenolico totale è stato del 139% maggiore, coerentemente con la raddoppiata attività della fenilalanina-ammonio-liasi (PAL) osservata nel corso di tutto lo sviluppo dei frutti da agricoltura biologica.
Nel loro insieme, le osservazioni dei ricercatori suggeriscono che condizioni colturali più stressanti per la pianta hanno indotto l’accumulo di alte concentrazioni di solidi solubili quali zuccheri e altri composti, come la vitamina C e composti fenolici, nei frutti di pomodoro da agricoltura biologica, migliorando il profilo nutrizionale e garantendo una migliore qualità gustativa e micronutrizionale dei prodotti freschi. Come spesso accade, gli autori dello studio sottolineano la necessità di ulteriore ricerca, nello specifico volta a comprendere meglio i collegamenti tra lo stress colturale e lo stress ossidativo e tra questo e il metabolismo secondario nella frutta.

Oliveira AB, Moura CFH, Gomes-Filho E, Marco CA, Urban L, et al. (2013) The Impact of Organic Farming on Quality of Tomatoes Is Associated to
Increased Oxidative Stress during Fruit Development. PLoS ONE 8(2): e56354. doi:10.1371/journal.pone.0056

Deja tu comentario

Su email no será publicado. Campos requeridos *

Seguici in Facebook